Abruzzo Contemporaneo luoghi d’arte III edizione

Abruzzo Contemporaneo luoghi d’arte III edizione

Con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Regione Abruzzo

Con l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo

 

LANCIANO PROTAGONISTA DI “ABRUZZO CONTEMPORANEO luoghi d’arte”

 

E’ Lanciano il “luogo d’arte” 2018 scelto da “Abruzzo Contemporaneo”, la serie di eventi culturali che quest’anno giunge alla terza edizione, guadagnando l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo. Si tratta di un progetto che promuove l’incontro tra arte contemporanea e arte antica, nato da un’idea di due giovani abruzzesi: Barbara Birindelli, architetto e appassionata di arte e Leo De Rocco, blogger di “Abruzzo storie e passioni”, con la finalità di riscoprire, promuovere e tutelare il tesoro artistico e culturale dei borghi abruzzesi, spesso sconosciuto ai più.

Fitto il programma degli eventi in calendario, inseriti nel cartellone del “Settembre Lancianese”. La partenza è di quelle in grande stile: il 9 settembre, alle ore 18, presso il Palazzo Vescovile sarà inaugurata la mostra dell’illustre artista abruzzese SANDRO VISCA conosciuto e apprezzato da pubblico e critica e presente in importanti mostre nazionali e internazionali. Un privilegio, per la città di Lanciano, ospitare opere del Maestro Visca, che espone i propri lavori in pochi e selezionatissimi appuntamenti.

Al vernissage interverranno l’Arcivescovo della Diocesi Lanciano-Ortona Monsignor Emidio Cipollone, il Sindaco di Lanciano Mario Pupillo, il Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio d’Abruzzo Rosaria Mencarelli e delle Autorità, oltre a diversi rappresentanti delle Istituzioni e del mondo della cultura.

La mostra, allestita presso il Museo Diocesano, nel Palazzo Vescovile, accoglierà anche le opere di due giovani artisti emergenti: Raul 33 e Giada Ciarcelluti e sarà aperta al pubblico nel seguente orario: martedì e giovedì 9:30 / 12:30, venerdì, sabato e domenica: 9:30 / 12:30 e 16:30 / 19:00 (chiuso lunedì e mercoledì). Insieme alla mostra d’arte contemporanea sarà possibile visitare anche l’adiacente Museo Diocesano, che conserva alcuni importanti tesori dell’arte abruzzese.

La mostra d’arte sarà accompagnata nelle settimane successive da conferenze, proiezioni video e dibattiti concernenti l’arte, la storia, la cultura e le tradizioni di Lanciano. Sono inoltre previste visite guidate alla scoperta dei tesori di Lanciano organizzate dagli storici dell’arte Domenico Maria Del Bello e Ada Giarrocco.

Abruzzo Contemporaneo: il progetto

“L’evento “Abruzzo Contemporaneo” – afferma Rosaria Mencarelli, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo - ha avuto, fin dalla prima edizione del 2016, il grande merito di aver puntato su una formula di offerta dell’arte di oggi all’interno di contenitori che appartengono alla storia dei luoghi. 
Il progetto – prosegue Rosaria Mencarelli - ideato da Barbara Birindelli e Leo De Rocco, è promosso in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo, e mira a promuovere, oltre alla tutela monumentale e paesaggistica della regione, iniziative volte alla valorizzazione dell’arte del territorio abruzzese”.

“La nostra è una regione che custodisce innumerevoli tesori – sottolineano gli organizzatori – a volte poco conosciuti e non sufficientemente valorizzati, che compongono un patrimonio di grande valore. Monumenti, centri storici, beni paesaggistici, espressioni artistiche, manifestazioni culturali  di ispirazione etnografica e antropologica: l’Abruzzo è tutto questo, un autentico scrigno che aspetta solo di svelare e condividere le bellezze che custodisce. Lanciano risponde perfettamente a queste caratteristiche, la sua è una bellezza discreta, sulla quale Abruzzo Contemporaneo vuole accendere un faro”.

La scelta del capoluogo frentano cade giusto nel 2018, designato dal Parlamento Europeo “Anno europeo del patrimonio culturale (EYCH – European Year of Cultural Heritage)” con la finalità di promuovere la diversità culturale, il dialogo interculturale e la coesione sociale.

Abruzzo Contemporaneo luoghi d’arte.

 

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.